Esthens Beautyart

I migliori rimedi per le smagliature: guida completa

Hai notato dei segni rossi sulla pelle che tendono ad arrossarsi e prudere? Oppure sono già bianchi e piuttosto evidenti sulla cute?
Come molte persone hai delle smagliature, che tuttavia possono essere eliminate con metodi più o meno decisi.
Vediamo quindi come sconfiggerle.

Che cosa sono le smagliature?

Blog, smagliature

Le smagliature sono alterazioni atrofiche che colpiscono in particolare alcune aree del corpo, a seguito di perdite o aumenti di peso considerevoli, stati di gravidanza o tensione eccessive della cute. Si manifestano in forma lineare e definita, come delle linee più o meno sottili che si estendono nella zona dell’interno cosce, del glutei, dell’addome e del seno.

Solitamente la lunghezza e lo spessore rimangono inalterati nel tempo, a cambiare è invece il colore, che indica l’evoluzione della lesione. Vediamo quindi nel dettaglio cosa cambia tra smagliature rosse e bianche, come contrastarle in maniera naturale oppure quali rimedi della medicina estetica sono maggiormente indicati per favorire la loro sparizione, a seconda della persona, dell’età e del tipo di pelle.

Smagliature: quali sono le principali tipologie?

Esistono varie tipologie di smagliature. Vediamole insieme!

– Rosse

Blog, smagliature: quali principali tipologie

Le smagliature di colore rosso violaceo indicano che si tratta di lesioni comparse da poco.

Si formano a causa di una dilatazione anomala del derma, che non riesce più a riprendere del tutto la posizione iniziale, mostrando un segno che somiglia a una ruga di lunghezza superiore. Il collagene diventa molto denso andando a formare delle strisce, mentre l’elastina non è sufficiente a riparare il danno, portando inizialmente a prurito localizzato e gonfiore circoscritto all’area del segno rosso.

Ci troviamo nella fase in cui è ancora possibile intervenire e lenire il segno sulla pelle, ricorrendo a uno o più metodi che andremo a citare in seguito, sia poco invasivi sia di medicina estetica.

Le aree più colpite sono l’addome e il seno, soprattutto nella fase terminale della gravidanza, quando la pancia si tende per la crescita del bambino. Tuttavia, sono anche molti gli uomini a constatare la comparsa delle smagliature, soprattutto a seguito di oscillazioni di peso o forte aumento della massa muscolare.

– Bianche

Le smagliature bianche sono in una fase avanzata della loro vita, in quanto probabilmente sono comparse da diverso tempo e si sono stabilizzate sulla pelle. Appaiono quasi come delle rughe profonde e solitamente tendono a rimanere della stessa forma e lunghezza anche dopo diverso tempo. Al tatto appaiono piatte, non sono più gonfie, rosse e dolenti.

Tuttavia, arrivati a questo punto è decisamente più difficile combatterle con creme e massaggi, in quanto sono ormai radicate sulla cute, richiedendo invece un intervento maggiormente invasivo, come quello della Microdermoabrasione o del laser.

Se ti trovi in una simile situazione e desideri rimuoverle, il suggerimento è richiedere il parere esperto di un professionista, che saprà consigliare la tecnica più adatta alla tua situazione, che cambia di volta in volta essendo differente la pelle tra una persona e l’altra.

Rimedi smagliature: ecco le migliori soluzioni

Blog, rimedi smagliature: migliori soluzioni

In passato si credeva che fosse impossibile rimuovere completamente le smagliature dalla pelle, soprattutto quelle di colore bianco e ormai radicate sulla cute.

In realtà, esistono una serie di rimedi moderni ai quali è possibile ricorrere, partendo da quelli di uso più comune come creme, per finire alla medicina estetica appositamente pensata per questi casi, rivolgendosi a uno specialista dotato dei migliori macchinari.

Vediamo quindi nel dettaglio come combattere le smagliature nei loro vari stadi e quali accorgimenti è possibile prendere nella beauty routine quotidiana o in maniera più energica, se la situazione è peggiore rispetto all’inizio.

– Utilizzo di creme

Blog, - utilizzo creme

Il mercato del beauty offre attualmente una serie di creme diverse per il trattamento delle smagliature.

Alcune hanno una funzione prettamente preventiva, come quelle che vengono consigliate in gravidanza per evitare che i tessuti si danneggino a seguito del troppo dilatarsi e tirare. Altre lozioni, ricche di oli essenziali, vanno a lenire i rossori dovuti alle smagliature al primo stadio, riducendo il gonfiore e facendo in modo che il segno non sia visibile sulla pelle.

Gli ingredienti maggiormente impiegati in queste formulazioni sono la connettivina e l’elastina, responsabili appunto di mantenere tonici ed elastici i tessuti anche con l’avanzare dell’età e in condizioni anomale.

Inoltre, può essere utile l’acido ialuronico, che ha il compito di rimpolpare le aree che si sono svuotate e limitare così la presenza delle rughe e delle smagliature, riempiendo dall’interno.

– Attività fisica

Blog, - attività fisica

Le smagliature si verificano quando la pelle si tende in maniera importante oppure si svuota a causa di un dimagrimento improvviso.
Qualsiasi alterazione del peso dovrebbe essere accompagnata da una sana e costante attività fisica, che impedisce almeno in parte il cedimento della cute in alcune zone, considerate tra le più a rischio sotto questo punto di vista.

Parliamo nello specifico dell’interno delle braccia o della zona delle ascelle, oppure dell’interno coscia e dei fianchi, spesso tra i primi a risentire della variazione corporea.

Il consiglio è di eseguire quotidianamente degli esercizi di tonificazione, che possono essere fatti non solo all’aria aperta e con gli attrezzi appositi, ma anche dalla propria postazione lavorativa, contraendo i muscoli ed eseguendo pochi e semplici movimenti.

– Scrub e impacchi

Se le tue smagliature resistono alle normali creme oppure all’attività sportiva eseguita in maniera costante, è giunto il momento di passare a trattamenti d’urto più consistenti. Nello specifico, il mercato offre fanghi e impacchi, da poter applicare ogni sera sulla parte lesionata, soprattutto se ancora rossa e quindi più ricettiva a eventuali trattamenti.

Lo scrub è un’altra modalità benefica con la quale è possibile ridurre la visibilità delle rughe, intervenendo contro la pelle ispessita a favore dell’eliminazione degli strati di cute ormai vecchi. Combinando le tre modalità che abbiamo citato in precedenza, è possibile contrastare la presenza delle smagliature e soprattutto evitare che se ne formino altre in futuro, mantenendo la pelle il più possibile elastica e idratata e fornendole tutte le sostanze nutritive delle quali ha bisogno.

Ricorda che una pelle secca e arida tende a segnarsi con maggiore facilità, sia per quanto concerne le rughe sia per le smagliature.

Rimedi invasivi per curare le smagliature

Se i rimedi citati in precedenza non hanno sortito gli effetti sperati, forse le tue smagliature sono ormai bianche e di vecchia data, per cui l’unica valida soluzione è quella della medicina estetica.

– Utilizzo del laser

Il laser è una delle tecniche più moderne che può essere impiegata per combattere le smagliature.

Il funzionamento si basa sulla reazione della pelle al riscaldamento termico, che viene innestato in profondità nel tessuti.

In questo modo il corpo è sollecitato a rispondere producendo una maggiore quantità di collagene rispetto al normale, che ripara almeno in parte la lesione e ripristina la normale compattezza della pelle. Possono essere necessarie più sedute per arrivare a una completa risoluzione del problema, a seconda della grandezza e della profondità del segno.

I laser di ultima generazione usano la naturale rigenerazione della pelle favorendo anche la produzione di proteine all’interno dei tessuti, senza però andare a toccare gli strati più superficiali della cute.

Pertanto, il paziente non avrà particolari segni al termine del trattamento e non dovrà eseguire alcuna medicazione.

– Microdermoabrasione

Blog, - microdermoabrasione

Se le smagliature sono visibili ma non troppo profonde, è possibile utilizzare la tecnica della Microdermoabrasione.

Questa consiste nello spruzzare dei cristalli come l’ossido di alluminio, per andare a togliere tutto lo strato più superficiale, come se si trattasse di uno scrub ma molto più efficace. Tramite un processo di aspirazione, si vanno a togliere tutte le cellule morte che sono state spazzate via, lasciando la cute molto più liscia e i segni delle smagliature decisamente meno visibili.

Si tratta di un procedimento che deve però essere eseguito da un professionista del settore, soprattutto perché richiede l’uso di specifici macchinari e di sostanze da trattare con attenzione.